Chi siamo

Il CIELS di Bologna è una delle sedi del Campus CIELS,

un’istituzione che si pone come punto di riferimento culturale in Italia e in Europa nell’attività di ricerca scientifica e nel continuo e significativo miglioramento della qualità e dell’aggiornamento dei programmi formativi nell’ambito della mediazione linguistica.

L’offerta didattica di CIELS comprende il Corso di Studio Triennale in Scienze della Mediazione Linguistica (Classe di Laurea L-12). Grazie ai cinque diversi piani di studio e alle specializzazioni risulta un corso unico nel panorama nazionale, in particolare nel contesto della formazione linguistica e dello sviluppo di competenze professionali particolarmente adatte e funzionali all’inserimento nel mercato del lavoro per coloro che conseguono la laurea.

Al centro del progetto di CIELS Bologna c’è lo studente, reso il vero protagonista dello studio e della ricerca in ambiti e aree didattiche destinate ad acquisire un risalto sempre maggiore.

L’offerta didattica di CIELS comprende il Corso di Studio Triennale in Scienze della Mediazione Linguistica (Classe di Laurea L-12). Grazie ai cinque diversi piani di studio e alle specializzazioni risulta un corso unico nel panorama nazionale, in particolare nel contesto della formazione linguistica e dello sviluppo di competenze professionali particolarmente adatte e funzionali all’inserimento nel mercato del lavoro per coloro che conseguono la laurea.

Al centro del progetto di CIELS Bologna c’è lo studente, reso il vero protagonista dello studio e della ricerca in ambiti e aree didattiche destinate ad acquisire un risalto sempre maggiore.

CIELS Bologna - Villa Gandolfi Pallavicini

La sede

CIELS Bologna ha sede nella prestigiosa Villa Gandolfi Pallavicini,

un importante edificio storico circondato da un parco con alberi di alto fusto, nella zona orientale di Bologna.

Oggi la villa offre tutti i servizi necessari a trasformarla in un luogo ideale per lo studio e per la ricerca, dalle aule didattiche nelle quali formarsi alle principali tecniche di traduzione e interpretariato, ai laboratori informatici.
All’interno del Campus sono attivi anche servizi pratici, comodissimi e assai utili per gli studenti, quali una libreria, una copisteria e un Internet Cafè.

A partire da settembre 2018, sempre nel contesto della villa, saranno disponibili anche camere per gli studenti fuori sede che possono scegliere di partecipare ancora più intensamente alla vita del Campus, come avviene nei college internazionali.

Il luogo dove si lavora o si studia è un fattore fondamentale per la produttività e l’apprendimento. Per questo, più che come un ateneo classico, CIELS Bologna è strutturato come un campus universitario in grado di offrire ai propri iscritti l’ambiente ideale dove studiare e vivere la vita accademica.

Oltre alle aule, spaziose ed eleganti, con corsi dal numero ridotto di studenti per favorire un miglior rapporto con i docenti, CIELS Bologna ha proprio nei servizi offerti agli studenti uno dei suoi punti di forza.
A CIELS c’è tutto quello che serve per studiare in un ambiente al tempo stesso stimolante e rilassato, fuori dal caos cittadino ma a pochi minuti dalla vivace vita culturale bolognese.

Prima di ospitare il campus CIELS, Villa Gandolfi Pallavicini è stata una residenza nobiliare. Costruita dalla famiglia degli Alamandini nella prima metà del XVII secolo, la villa fu acquistata dal maresciallo genovese Gian Luca Pallavicini al servizio degli imperatori austriaci. Nel 1770 vi soggiornò per alcuni mesi l’allora quattordicenne Wolfgang Amadeus Mozart, ospite del conte Pallavicini; durante questo periodo il compositore sostenne l’esame di ammissione alla prestigiosa Accademia Filarmonica di Bologna e iniziò a comporre l’opera “Mitridate, re di Ponto”, eseguita per la prima volta a Milano il 26 dicembre 1770. La villa è stata anche residenza di campagna del Re inglese Giacomo III.

In anni recenti è stata per due decenni sede della Facoltà di Lettere e Filosofia.

Oggi la villa offre tutti i servizi necessari a trasformarla in un luogo ideale per lo studio e per la ricerca, dalle aule didattiche nelle quali formarsi alle principali tecniche di traduzione e interpretariato, ai laboratori informatici.
All’interno del Campus sono attivi anche servizi pratici, comodissimi e assai utili per gli studenti, quali una libreria, una copisteria e un Internet Cafè.

A partire da settembre 2018, sempre nel contesto della villa, saranno disponibili anche camere per gli studenti fuori sede che possono scegliere di partecipare ancora più intensamente alla vita del Campus, come avviene nei college internazionali.

Il luogo dove si lavora o si studia è un fattore fondamentale per la produttività e l’apprendimento. Per questo, più che come un ateneo classico, CIELS Bologna è strutturato come un campus universitario in grado di offrire ai propri iscritti l’ambiente ideale dove studiare e vivere la vita accademica.

Oltre alle aule, spaziose ed eleganti, con corsi dal numero ridotto di studenti per favorire un miglior rapporto con i docenti, CIELS Bologna ha proprio nei servizi offerti agli studenti uno dei suoi punti di forza.
A CIELS c’è tutto quello che serve per studiare in un ambiente al tempo stesso stimolante e rilassato, fuori dal caos cittadino ma a pochi minuti dalla vivace vita culturale bolognese.

Prima di ospitare il campus CIELS, Villa Gandolfi Pallavicini è stata una residenza nobiliare. Costruita dalla famiglia degli Alamandini nella prima metà del XVII secolo, la villa fu acquistata dal maresciallo genovese Gian Luca Pallavicini al servizio degli imperatori austriaci. Nel 1770 vi soggiornò per alcuni mesi l’allora quattordicenne Wolfgang Amadeus Mozart, ospite del conte Pallavicini; durante questo periodo il compositore sostenne l’esame di ammissione alla prestigiosa Accademia Filarmonica di Bologna e iniziò a comporre l’opera “Mitridate, re di Ponto”, eseguita per la prima volta a Milano il 26 dicembre 1770. La villa è stata anche residenza di campagna del Re inglese Giacomo III.

In anni recenti è stata per due decenni sede della Facoltà di Lettere e Filosofia.