La SSML CIELS Bologna propone due percorsi di mediazione linguistica: il primo focalizzato sulla traduzione scritta e il secondo sull’interpretariato, o traduzione orale. Vediamo di seguito cosa offre il percorso interpretariato e perché scegliere questa professione.

L’interpretariato è una professione che mette a contatto persone di lingue diverse e consiste nel tradurre discorsi o parti di essi oralmente. Le modalità di interpretariato più diffuse, e che vengono principalmente affrontate a CIELS Bologna, sono la dialogica, la consecutiva e la simultanea.

Questi insegnamenti preparano gli studenti a svolgere e perfezionare la professione dell’interprete, confrontandosi con interlocutori di lingua e cultura diversa.

La modalità di lavoro si divide in attiva e passiva. L’interpretariato attivo consiste nel tradurre dalla propria lingua madre a quella straniera, l’interpretariato passivo invece implica la traduzione dalla lingua straniera alla propria lingua madre.

Cosa si studia nel percorso interpretariato: la consecutiva

L’interpretazione consecutiva consiste nel riportare il discorso di un oratore da una lingua a un’altra dopo che esso ha finito di parlare. Mentre l’oratore parla l’interprete prende nota di tutto ciò che viene detto per eseguire la resa in attiva o in passiva.

Agli studenti viene insegnata la modalità di presa di appunti degli interpreti di consecutiva sin dal primo anno, per affrontare discorsi via via di durata più lunga. Il compito dell’interprete non è solo quello di comprendere la lingua, ma anche di annotare il discorso dell’oratore usufruendo di simboli, abbreviazioni ed altri elementi con i quali aiutarsi durante la resa.

A lezione si ha la possibilità di imparare tutto sull’interpretazione consecutiva tramite l’ascolto di discorsi e la resa successiva alla presa di note, e si imparano anche tecniche di uso della voce e public speaking.

L’interpretazione dialogica

L’interpretazione dialogica, prevista anche per il percorso di traduzione, è invece solitamente adoperata in situazioni di dialogo tra due persone. In aula si ricreano veri e propri dialoghi in cui una persona è chiamata a tradurre quello che viene detto, in attiva ed in passiva. Nel corso degli anni si adoperano argomenti sempre più specializzati.

Chi sceglie questi studi ha spesso una vera passione per le lingue e la curiosità di conoscere nuove culture. Per migliorare ed essere sempre più efficienti pero è necessario esercitarsi molto, guardando ed ascoltando video in lingua e allenandosi nel parlato.

Arricchire il percorso di interpretariato: la simultanea

L’interpretazione simultanea non fa parte del piano di studi triennale, ma gli studenti possono comunque sperimentare questa modalità di interpretariato a CIELS Bologna iscrivendosi al laboratorio di simultanea. Gli studenti si troveranno in una postazione professionale di simultanea, in cabina, forniti di cuffie e microfono, e tradurranno simultaneamente il discorso dell’oratore.

Perché scegliere il percorso interpretariato

Il percorso di interpretariato permette di sviluppare ottime abilità espositive e una conoscenza davvero approfondita delle lingue di studio.

Chi sceglie questo tipo di studi ha spesso una vera passione per le lingue e la curiosità di conoscere nuove culture. Per migliorare ed essere sempre più efficienti pero è necessario esercitarsi molto, guardando ed ascoltando video in lingua e allenandosi nel parlato.

L’interpretariato è un percorso che dà la possibilità a chi la studia di viaggiare, esplorare nuovi ambienti e mettere a contatto persone di origine, cultura e nazionalità diverse non solo da un punto di vista linguistico, ma anche relazionale. Oltre alle parole infatti, l’interprete deve trasmettere le emozioni ed intenzioni degli interlocutori, concentrandosi sulla gestualità, le espressioni ed il tono della voce.

Se sei interessato a questo corso, scopri il nostro piano di studi qui