Con tirocinio formativo si intende un’esperienza temporanea di formazione e di orientamento al lavoroAbbiamo spiegato come funziona il tirocinio e perché è importante in questo articolo.

Qui di seguito vi raccontiamo le esperienze di alcuni degli studenti di CIELS Bologna, che abbiamo intervistato per presentare i diversi tipi di attività che è possibile svolgere.  

Tirocinio in una Agenzia di Traduzione

Sara e Francesca hanno collaborato con l’Agenzia di Traduzione e Interpretariato di Dubai Langos Pros Transations (https://www.translator-dubai.ae), che offre servizi di traduzione e interpretariato in tutto il mondo. Per accedere a questo tirocinio, le studentesse hanno dovuto superare un colloquio di selezione.

Dario Biagini, Marketing Manager di Langpros, ci spiega: “Ai potenziali tirocinanti che vogliono fare un’ottima prima impressione consiglio di creare CV dedicati specificatamente all’agenzia che stanno contattando, evidenziando le esperienze e le competenze che possono dare loro un vantaggio competitivo. In fase di colloquio, rimango sempre positivamente colpito da chi ha svolto un lavoro di ricerca preliminare e conosce i nostri servizi, siti e canali social.”

L’esperienza di tirocinio di Sara e Francesca

In linea con l’indirizzo di specializzazione in Marketing, Sara si è occupata di alcune delle attività di marketing dell’agenzia, contribuendo al blog e creando post per le piattaforme social. L’aspetto che ha trovato più difficile è stato cercare argomenti da trattare nel blog, tenendo sempre in considerazione il target di riferimento, ma allo stesso tempo considera la sua esperienza molto utile in quanto ha arricchito la sua conoscenza della gestione dei profili social, delle diverse piattaforme informatiche e delle tecniche di marketing.

Francesca si è occupata della stesura di articoli e dell’ottimizzazione SEO. Le tecniche di scrittura e di ottimizzazione SEO sono state per lei la parte più formativa, e non ha riscontrato grosse difficoltà grazie all’interesse e alla disponibilità del suo tutor nel trasmetterle la sua conoscenza e nell’appassionarla alle attività.

‘’Mi ha fatto scoprire che in questo settore posso portare grandi risultati e ora ne ho consapevolezza. In più mi ha fornito conoscenza ed esperienza, che sono certa mi apriranno nuove porte in futuro.’’ ha riferito Francesca.

Tirocinio come Traduttore in Azienda

Blanka ha svolto il tirocinio come traduttore in un’azienda specializzata in trattamento delle acque, costruzione di sistemi filtranti e analisi dei terreni. Ha tradotto i manuali d’uso e le schede tecniche degli impianti, ed alcuni contratti di prestazione di servizio. L’aspetto più interessante dell’esperienza è stato lavorare con 3 lingue diverse, che l’ha portata ad ampliare il suo vocabolario con termini specifici del settore e le ha permesso di avere una visione più ampia delle diverse sfaccettature del mondo della traduzione. 

Sara ha invece svolto il tirocinio presso un’agenzia di traduzioni a Reggio Emilia, occupandosi di traduzioni dall’inglese e dal francese verso l’italiano. Ha svolto attività di verifica e revisione dei testi che dovevano essere inviati ai clienti. Ha imparato che l’attività di un traduttore include la revisione e il controllo di ortografia e punteggiatura dei testi che richiede grande attenzione ai dettagli.

‘’Questo tirocinio mi ha fatto scoprire diversi aspetti della traduzione di cui non ero a conoscenza, ma che mi hanno attirato molto e quindi il tirocinio non ha fatto che confermare la mia volontà di lavorare in ambito traduttivo.’’  afferma entusiasta. 

Capita spesso che gli studenti svolgano il proprio tirocinio al di fuori dell’ambito prettamente traduttivo e linguistico, inserendosi nei settori relativi al loro indirizzo di specializzazione. 

Esperienze di tirocinio nel settore di specializzazione

CIELS Bologna si caratterizza per la presenza di 4 indirizzi di specializzazione (scopri di più) che permettono di applicare lo studio della lingua ad un ambito lavorativo specifico.

È il caso di Martina, che ha scelto l’indirizzo criminologico ed ha svolto il tirocinio presso uno studio legale di avvocati penalisti in cui si occupava di ricerca su casi e attività amministrative. Per lei è stato molto utile imparare a leggere e studiare un faldone giudiziario e i vari codici, nonché redigere testimonianze e dichiarazioni, anche se ammette che l’adattamento al linguaggio tipico degli avvocati nei documenti è stato inizialmente difficile da capire.

‘’Questa esperienza mi ha aiutata a capire che sicuramente non amo le questioni burocratiche e amministrative e preferisco occuparmi in maniera pratica dei casi. Sono contenta della scelta dell’indirizzo criminologico e il tirocinio mi ha confermato di voler continuare nel campo.’’

Tirocinio formativo

Yuliya, indirizzo marketing, ha invece lavorato direttamente con CIELS Bologna, occupandosi della gestione dei social media dell’università e creando articoli per il sito web (eccone alcuni).

‘’Al di là di tutto quello che ho imparato della gestione teorica dei social, il fatto di dovermi esporre all’audience e presentare le mie idee a persone che non conosco, è stata un’esperienza memorabile. Tutte le interviste e i video che ho gestito mi hanno insegnato molto sulle relazioni umane professionali e su come pormi in diversi contesti lavorativi.’’

In futuro le piacerebbe tradurre e adattare i dialoghi dei film, anime o cartoni al doppiaggio o lavorare nel campo marketing di un’azienda editrice e ritiene che in questi casi conoscere il “peso” delle parole, una competenza tipica del mediatore linguistico culturale, sia sempre più richiesta. 

Tirocinio all’estero con Erasmus Placement

CIELS Bologna offre la possibilità di svolgere un periodo di tirocinio all’estero grazie al Programma Erasmus + placement, che finanzia i costi di viaggio e alloggio all’estero. 

Matilda Toschi ha effettuato il proprio tirocinio presso la filiale di Valencia di un’azienda di trasporti internazionale, principalmente aerei e marittimiSiccome l’ufficio di Valencia è ancora piccolo, Matilda ha potuto osservare ogni aspetto delle attività aziendale (vendite, offertecontabilitàoperations), ed ha migliorato il proprio livello di competenza linguistica, in quanto la comunicazione avveniva sempre in spagnolo, e a volte inglese con qualche cliente. Questa esperienza ha aiutato Matilda a capire che la traduzione e l’interpretariato non sono il suo campo, ma che sicuramente il tipo di formazione linguistica ricevuta le permette di posizionarsi bene anche in altri settori. 

Federica ha invece svolto il suo tirocinio a Dublino, dove si occupava del front desk della Cattedrale di San Patrizio, accogliendo i turisti all’entrata, guidandoli all’interno della cattedrale, e fornendo informazioni generali per poi chiedere loro di valutare l’esperienza alla fine della visita. Si è occupata, inoltre, dell’attività promozionale del sito, attraverso la creazione di power point da presentare ai tour operator italiani. Per lei l’aspetto più formativo è stato scoprire il grande lavoro e l’organizzazione che ruotano intorno ad una grande attrazione turistica 

‘’Difficoltà? Forse comprendere l’accento irlandese!’’ – scherza Federica – ‘’Ma un ambiente così stimolante mi ha fatto capire che lavorare a contatto con i turisti è quello che voglio fare.’’